Rag. soc.: Quae exstant - libreria antiquaria di Antonio Verde
p.iva: 02815571209   c.fisc.: VRDNTN61M20A944P   r.e.a.: 470394
NASCONDI INFORMAZIONI DI CONTATTOMOSTRA INFORMAZIONI DI CONTATTO
NASCONDI Sede legale: Loc. Ca' Cinelli 153, Fraz. Pian di Setta - 40030 Grizzana Morandi (BO)
tel: 339 8566979 è possibile chiamare fino alle ore 23
fax: 051 0544836 ed anche nei giorni festivi
Skype: quae-exstant
email info: info@quae-exstant.it
email ordini: ordini@quae-exstant.it
Chi siamo

La "Quae exstant - libreria antiquaria di Antonio Verde" è una ditta individuale (e quindi il plurale è improprio) nata nel primo trimestre del 2008 e al momento vende soltanto tramite Internet. L'interesse principale è ovviamente rivolto a libri antichi, manoscritti e rarità bibliografiche anche del '900, senza specializzazione ulteriore.

Il proposito è semplicemente quello di vendere volumi interessanti e, soprattutto, documentati con la massima cura e correttezza, senza che l'acquirente debba rimpiangere una libreria tradizionale.

Per questo gli interessati sono invitati a contattare il titolare per qualsiasi domanda, chiarimento o suggerimento, usando sia la posta elettronica che il telefono (numeri e indirizzi si trovano all'inizio della pagina): egli sarà ben lieto di conversare e prontissimo ad  imparare qualcosa da persone più competenti di lui.  E' ora possibile usare Skype per chiamate online gratuite nei momenti di presenza al pc; si forniscono volentieri e senza alcun impegno ulteriori fotografie dei libri in vendita; a breve sarà anche possibile visionarli su appuntamento tramite videocamera a distanza.

Oltre a vendere tramite il presente sito, la libreria è presente su  Maremagnum, Abebooks e Antiqbook e fa parte dell'associazione delle librerie antiquarie bolognesi Antiche pagine.

Rispondendo in anticipo e un po' controvoglia ad una domanda inaspettatamente frequente, ed a rischio di dire ovvietà, si assicura che il nome della libreria è rispettoso dell'ortografia latina e le due forme "exstant" ed "extant" sono quasi ugualmente rappresentate sui libri a stampa, sebbene quella adottata sia, prudentemente, la più antiquata e 'difficile' delle due; il significato è, naturalmente, "ciò che sopravvive", "che resta" (ma anche: "ciò che è in evidenza", "che spicca") ed è estratto dalla ben nota formula: "Opera omnia quae ex[s]tant", segnalante le edizioni complete degli scritti superstiti di un autore.